Salerno Port Village

A cura di:

Con i suoi 1000 posti barca da 10 a 60 metri, è uno dei maggiori marina del Mediterraneo.
La sua progettazione è stata accompagnata da approfonditi studi meteo-marini e da prove in vasca, realizzati dall’Istituto di ricerca HR Wallingford UK, per certificarne la tenuta al mare, il comfort all’ormeggio, la rispondenza ai più alti requisiti di protezione e sicurezza.
Ogni posto barca sarà dotato dei più moderni ed efficienti sistemi di fornitura energetica, idrica, sanitaria.

Opere a terra
I principali nodi delle opere a terra e le strutture ricettive del Marina, progettate dall’architetto Santiago Calatrava, sono:
– il grande parco urbano
– la passeggiata a mare
– i portici ad uso pubblico
– l’anfiteatro per le attività ludico-ricreative
– l’edificio “Club Nautico” caratterizzato dalla foglia di copertura che rappresenta l’elemento di spicco dell’architettura del complesso
– il ponte strallato e sospeso che collega terra e mare ai percorsi attrezzati, pedonali e carrabili.

Il Club Nautico
L’edificio del Club Nautico progettato da Santiago Calatrava è la parte più poetica ed esclusiva del Port Village.
Raccordato alla terra ferma e al sistema degli approdi mediante lo straordinario ponte sospeso, si adagia sull’acqua come una nave coperta da una foglia, bilanciata dalla struttura del ponte tramite il geometrico intreccio degli stralli e l’imponente pennone centrale.
Oltre alla copertura a foglia, l’altro elemento caratterizzante l’architettura e la fruibilità dell’edificio sono le facciate, che presentano elementi lamellari frangisole movibili ad azionamento elettronico, variabili secondo le diverse condizioni climatiche, a protezione delle superfici vetrate dai raggi del sole, così da aumentare il comfort interno.

L’intero edificio è articolato su quattro livelli con una grande terrazza in sommità.
I due livelli inferiori saranno destinati all’intrattenimento e all’uso commerciale. Il piano a livello del mare ospiterà il bar che si affaccia sulla piazza attrezzata interna del building e al livello superiore ci sarà un primo ristorante casual-chic.
Il terzo livello oltre agli uffici e ad alcuni esercizi commerciali ospiterà una zona wellness.
L’ultimo livello, dotato di una grande terrazza affacciata sulla Costiera amalfitana, ospiterà il club nautico vero e proprio, un ulteriore esclusivo ristorante, un lounge bar e un night club.
Sulla sommità, sorgerà infine la suggestiva terrazza panoramica, con la foglia sospesa a copertura.

Opere a mare
Staccata da terra si sviluppa l’infrastruttura portuale.
La banchina di riva è dedicata agli utenti del porto, con tutti i servizi fondamentali per il marina: docce, toilette, spogliatoi e depositi, cosi come i parcheggi.
Dal lato terra é stata, invece, concepita una passeggiata pubblica aperta a tutti, ombreggiata da filari di alberi, che offrirà dei punti di vista inediti sulla città e sul club nautico.
Lungo questa passeggiata, saranno disposti degli esercizi commerciali e di intrattenimento e l’anfiteatro. Sulla banchina di riva sono radicati i due pontili, assi principali del sistema di ormeggio del marina.
L’attracco delle mille imbarcazioni avverrà lungo 21 pontili di lunghezza variabile.
I lavori per la costruzione delle opere a mare
sono stati affidati all’Impresa Pietro Cidonio.