Quartier Generale della Greater London Authority

A cura di:

L’edificio progettato da Foster ospita la Greater London Authority, uno dei nuovi edifici più rappresentativi della capitale. Situato sulla riva del Tamigi, lontano dai rumori del traffico e dall’inquinamento urbano, l’edificio è stato progettato per integrarsi idealmente con il contesto ambientale, nel rispetto delle risorse naturali del vento, del sole e dell’acqua e dimostra le potenzialità di una edilizia sostenibile, virtualmente ecologica.
Dal punto di vista logistico l’edificio è facilmente raggiungibile attraverso la rete di trasporti pubblici e, in futuro, attraverso la Jubilee Line e la River Bus System. E’ collocato tra due importanti spazi pubblici – una nuova piazza prospettante la riva del fiume ricca di caffè e ristoranti e il Potter’s Fields Park in fase di riassetto.
L’idea progettuale sviluppa l’esigenza che l’edificio governativo sia in grado di trasmettere la trasparenza del processo democratico.
La struttura comprende una Assembly Chamber, una serie di committee rooms e servizi pubblici vari oltre, naturalmente, agli uffici per il Sindaco, per i membri dell’Assemblea e per lo staff. Si articola in 17.000 m2 di superficie per uno sviluppo verticale su 10 piani.
La Assembly Chamber si affaccia a nord attraverso il fiume verso la torre di Londra; la vetrazione consente ai londinesi di osservare l’Assemblea al lavoro.
Parte dell’edificio è disponibile anche per il pubblico: uno spazio flessibile all’ultimo piano – la London’s Living Room – può essere usato per mostre ed eventi ed è in grado di ospitare più di 200 persone. Inoltre una terrazza sul tetto consente un’incomparabile vista su Londra.
I collegamenti verticali sono garantiti ascensori e da scale che consentono l’accesso a tutti i comparti.
L’edificio non ha fronte né retro: la sua forma elittica, unica, deriva dalla modificazione geometrica di una sfera è stata progettata per massimizzare la trasparenza ed ottimizzare la distribuzione dei raggi solari. Viene impiegata una gamma di dispositivi attivi e passivi per l’ombreggiamento.
L’edificio è orientato a sud ed il sistema di condizionamento dell’aria utilizza un sistema particolare di pompaggio dell’acqua fredda. Attraverso questo procedimento non risulta necessario l’utilizzo di riscaldamento aggiuntivo.