Le Torri dell’acqua

A cura di:

Le Torri dell’Acqua sono nel cuore di Budrio, a due passi da Bologna.
Si tratta dell’ex acquedotto, costruito nel 1912 e completamente ristrutturato nel 2009 grazie ad un’importante opera di riqualificazione fortemente voluta dal Comune di Budrio che ha trovato il sostegno della Regione Emilia Romagna e della Compagnia di San Paolo, e rappresenta un notevole esempio di valorizzazione di un monumento di archeologia industriale.
Il progetto di restauro, curato dell’architetto Andrea Oliva, si è classificato primo nell’ambito del concorso Premio Centocittà, quarta edizione, e si pone l’obiettivo di sottrarre dal progressivo degrado uno spazio storico e simbolico, destinandolo a centro polifunzionale.
Il recupero del complesso ha dato vita ad ambienti di volumetria variabile e per questo adatti alle più diverse esigenze: eventi musicali, teatrali, artistici in genere trovano qui una nuova dimensione, ma anche attività professionali, sessioni formative, eventi congressuali, conferenze stampa e altri momenti associativi possono trovare il valore aggiunto di una location d’eccezione.
La leggerezza di ambienti simili a bolle sospese nel vuoto incontra la linearità di forme squadrate in un gioco di piani diversi e sfalsati, creando un luogo unico nel suo genere e di grande suggestione.
Gli spazi, molto diversi tra loro, si alternano in eleganza e versatilità di utilizzo con vasti terrazzi circolari o quadrati anch’essi utilizzabili nei momenti ricreativi degli eventi o per serate particolari.
L’impiego di vetro, legno, ferro, cemento a nudo e qualche gioco d’acqua, il tutto sapientemente illuminato, contribuiscono a rendere Le Torri dell’Acqua una location di rara atmosfera.

La Sala Ottagonale
Situata al piano terra occupa tutta la torre più antica che ospitava il primo serbatoio di raccolta.
L’acqua arrivava per caduta dalle sorgenti ubicate ad una decina di chilometri più a sud e, sempre per caduta, alimentava le case del paese.
I lavori di ristrutturazione hanno messo in luce una suggestiva volta in cemento, soffitto della cisterna originale.
La sala, dalla peculiare forma ottagonale, è conosciuta anche per la sua ottima acustica.
Capienza: 135 posti
Diametro: 13 metri
Dotazione tecnica disponibile:
Schermo per videoproiezione (4 x 4)
Videoproiettore
Impianto di amplificazione audio voce
Impianto di amplificazione audio hi-fi
Microfonia fissa e mobile
Fari per illuminazione palco
Praticabili altezza regolabile
In dotazione su richiesta:
Pianoforte a coda

La Sala Vasca
Al piano interrato è stata recuperata la vasca di raccolta più recente, quella costruita negli anni Sessanta.
Si tratta di una sala rettangolare, molto luminosa pur essendo sotto il livello stradale, grazie ad una parete completamente vetrata che crea una piacevole sorgente di luce naturale.
All’esterno della vetrata un gioco di luci inserite a pavimento fa da scenario alla parete di fondo, mantenuta intatta nelle finiture a memoria della vasca originale.
Capienza: 70 posti
Dimensioni metri: 12×7,50
Dotazione tecnica disponibile:
Videoproiettore
Impianto di amplificazione audio voce
Impianto di amplificazione audio hi-fi
Microfonia fissa e mobile

I Terrazzi
Gli spazi, molto diversi tra loro, si alternano in eleganza e versatilità di utilizzo con vasti terrazzi circolari o rettangolari, anch’essi utilizzabili nei momenti ricreativi degli eventi o per serate particolari.

Gli Spazi Espositivi
Ambienti ampi e lineari si offrono per ideali spazi espositivi.