La trasformazione di uno spazio urbano

A cura di:

Monaco di Baviera reinventa una zona per molti anni caratterizzata dalla presenza di un’area di smistamento treni – situata tra il ponte Donnesberger e la Stazione Centrale.
Nella zona si sviluppa ora il moderno quartiere urbano Arnulfpark che offre straordinari spazi per uffici.
L’edificio ICADE Premier è dotato di un rivestimento esterno eccezionale, con un cortile interno ed un’elegante facciata realizzata con la tecnosuperficie
DuPont™ Corian®.
Questo materiale high-tech crea un contrasto affascinante con il severo stile delle facciate circostanti, realizzate in alluminio e vetro.
Questo spettacolare progetto architettonico è stato realizzato dagli architetti Ganzer-Hajek-Unterholzner/Louvieaux in collaborazione con lo studio di architettura Landau Kindelbacher di Monaco di Baviera.
La tecno-superficie è stata scelta, in particolare per le sue giunzioni invisibili e il risultante look monolitico, anche per il rivestimento delle pareti interne e per le soluzioni di arredo.
Il nuovo edificio al numero 59 di Arnuklfpark ha un design chiaro, geometrico e urbano.
Le luci degli autoveicoli di passaggio si riflettono nella sua facciata in vetro.
In un interessante contrasto, il cortile interno si mostra calmo e quieto di fronte ad ampie finestre.
Strisce sovrapposte di superficie high-tech DuPont™ Corian® modellato in forme organiche creano una contrapposizione visuale armonica con la facciata dominante in vetro e alluminio.
Di notte, quando le luci soffuse filtrano dalle strisce sovrapposte, la struttura retroilluminata brilla come un gioiello prezioso.
La particolare bellezza delle facciate è dovuta alla grande modellabilità del materiale.
Elementi singoli sono applicati in modo da formare un motivo a squame di pesce.

Gerhard Landau dello studio di architettura bavarese Landau Kindelbauer Architekten Innenarchitekten, spiega: “Abbiamo scelto questo materiale perchè questo progetto richiedeva estrema versatilità. DuPont™ Corian® può essere infatti incollato senza giunture visibili e un elemento può avere quindi un look monolitico anche se è formato da più pezzi.
Lo abbiamo scelto anche per il rivestimento delle pareti e i mobili all’interno dell’edificio.
Volevamo un’identità unica per l’edificio, anche per utilizzare una combinazione di sofisticate soluzioni di illuminotecnica e connotare in maniera significativa tutta la struttura.”
All’interno dell’edificio, lo studio Landau Kindelbacher ha creato un ambiente ufficio altamente originale, combinando pietra naturale, calce e legno.
L’ingresso, le sale riunioni e le postazioni di lavoro disposte in maniera differente, sono caratterizzate dalla esclusività e ampiezza.