Design e tecnologia si concretizzano nel legno

A cura di:

Attraverso scelte architettoniche di forma e materiali, il progetto di un’abitazione diviene elemento del paesaggio. Un progetto moderno, sospeso tra design e risparmio energetico che ha avuto Sistem Costruzioni come partner di riferimento per la sua concretizzazione.
A Rolo di Reggio Emilia, Sistem Costruzioni ha realizzato, con il sistema Casa Natura, una villa unifamiliare su progetto dell’Architetto Grillenzoni.
L’edificio si fonde in maniera armoniosa con l’ambiente, utilizzando un materiale naturale quale il legno che, modellato in forme sobrie e rigorose, definisce l’ossatura del progetto e crea un senso di appartenenza e di partecipazione all’edificio.

Il Sistema Casa Natura nasce da una progettazione molto attenta da parte dei tecnici Sistem proiettati sulla ricerca di una perfetta sintonia tra comfort, sicurezza e risparmio energetico.
Questo edificio, come tutti quelli costruiti secondo questa metodologia, è in grado di ridurre il proprio fabbisogno termico fino alla soglia di 3 lt/mq annuo e, grazie all’abbattimento dei costi di riscaldamento e raffrescamento, garantisce il rientro dell’investimento iniziale in un arco di tempo davvero ridotto.
Per questa villa sono stati scelti materiali naturali e certificati.
Casa Natura infatti si compone solamente di materiali marchiati CE, nel rispetto delle normative UNI correlate al D. Lgs. 311/06 in materia di rendimento energetico nell’edilizia, e soddisfa i requisiti di isolamento acustico prescritti dal D.P.C.M. 5/12/97. Garantisce inoltre una eccezionale resistenza al fuoco ed alla sollecitazione sismica, lungamente superiori a quelle di un edificio tradizionale.
L’uso di forme geometriche pure e di colori naturali appartengono alla concezione contemporanea dell’abitazione, mentre la valorizzazione delle qualità tattili e visive dei materiali donano al complesso una nota caratteriale distintiva.
L’intera casa, costruita secondo i più ferrei parametri dell’ecosostenibilità, si sviluppa su 2 piani attraverso 2 blocchi. Come una tela l’importante pergolato esterno in legno abbraccia i due corpi architettonici che compongono un’unica struttura simmetrica e funge da filtro.
La compenetrazione fra i volumi dedicati alle diverse funzioni è stata studiata in modo che ciascun ambiente abbia una propria vista panoramica, con la riservatezza richiesta da una abitazione privata.
Al piano terra si snodano l’intera zona living, direttamente collegata al giardino, completata dal garage e dal locale per gli impianti. Il primo piano, invece, è dedicato alla zona notte ed ai locali adibiti a studio.
L’impianto elettrico è di tipo domotico, cosicché la villa può essere controllata dall’utilizzatore tramite opportune interfacce che realizzano il contatto con il sistema di controllo intelligente.
L’edificio offre l’apparente disordine delle finestre che lasciano intravedere uno spazio nel quale la vita si muove, invero le grandi aperture vetrate, che si affacciano tra i due blocchi della villa, danno luce agli ambienti interni.
L’innesto tecnologico, offerto dalla struttura in XLam avviene in punta di piedi e la composizione nel proprio insieme rimane allo stesso tempo classica e moderna, riuscendo ad esprimere concetti che un eccesso di tecnica avrebbe soffocato, grazie alle capacità del legno di assumere in sé tecnologia e tradizione, di farsi strumento del design pur rimanendo spesso celato dietro un’apparente normalità.