La clinica nel verde di Tampere

A cura di:

Si è da poco conclusa la progettazione di una clinica psichiatrica a Tampere in Finlandia. Il progetto, dello studio danese C.F. Møller Architects, ha puntato sul benessere dei pazienti e del personale e dato vita a un edificio funzionale, attento alla privacy degli ospiti e a contatto con il verde circostante

a cura di Pietro Mezzi

La clinica di Tampere: vista da sud-est
La clinica di Tampere: vista da sud-est (credits C.F. Møller Architects)

Lo studio danese C.F. Møller Architects ha da poco concluso la progettazione di un nuovo edificio: una clinica psichiatrica all’interno dell’ospedale universitario della città di Tampere in Finlandia.

Si tratta di un complesso progettato per favorire la guarigione dei pazienti e per dotare il personale di un luogo di lavoro confortevole.

La clinica è un’estensione autonoma dell’ospedale, è collocata sul lato esterno dell’area ospedaliera ed è adiacente a un’area verde.

Il cortile principale  della clinica psichiatrica di Tampere
Il cortile principale (credits C.F. Møller Architects)

Essere funzionalmente collegata alla struttura ospedaliera, ma nello stesso tempo essere corpo autonomo conferisce al nuovo edificio una propria identità e assicura la privacy. Fattori questi ultimi utili nella terapia psichiatrica.

Il progetto della nuova clinica psichiatrica

Il progetto ha immaginato una struttura flessibile, con ambienti differenziati, spazi privati e pubblici, sia all’interno che all’esterno all’edificio, questo per soddisfare le esigenze dei malati e prevedere delle modalità di relazione differenti con le persone presenti all’interno della clinica.

La lobby della clinica psichiatrica di Tampere
La lobby (credits C.F. Møller Architects)

I tre immobili che compongono il complesso formano una U e si affacciano sulla zona verde circostante; l’edificio amministrativo chiude il complesso e dà vita a un cortile chiuso.

Gli edifici di cura sono organizzati in modo tale che i reparti siano accoppiati, con un nucleo comune per il personale. In questo modo, dal punto di vista tipologico, si viene a creare flessibilità ed efficienza funzionale, pur garantendo la possibilità di osservazione e la sicurezza necessaria a luoghi di cura come questo.

L’ingresso principale della clinica psichiatrica di Tampere
L’ingresso principale (credits C.F. Møller Architects)

La struttura circolare della clinica e i collegamenti verticali all’interno del volume di ciascun edificio riducono i percorsi e garantiscono una buona comunicazione interna.

L’edificio si ispira alla struttura ospedaliera esistente, che dispone anch’essa di un’area verde, e all’architettura industriale di Tampere, storicamente realizzata in mattoni e legno.

Vista area clinica psichiatrica di Tampere
Vista area (credits C.F. Møller Architects)

La combinazione di questi elementi crea un ambiente moderno e nello stesso tempo un edificio che affonda le radici nella storia del luogo: tutto questo contribuisce a formare un ambiente utile alla guarigione e al benessere dei lavoratori.

Il progetto prevede la realizzazione di 180 posti letto per varie unità di assistenza: psichiatrica, di emergenza, psicotica, di neuromodulazione, di abuso di sostanze psicotrope e di psichiatria forense.

Planimetria  clinica psichiatrica di Tampere
Planimetria (credits C.F. Møller Architects)