Isolante in carta di scarto

A cura di:

Questo sistema isolante è intrinsecamente resistente a tarme e coleotteri, non contenendo proteine.

È indicato sia per le nuove costruzioni, sia nella ristrutturazione anche a secco e nelle fasi di manipolamento non necessita di alcun accorgimento in quanto il suo utilizzo è pulito e non prevede la produzione di polvere.

Il materiale è inoltre sostenibile perché non contiene additivi inquinanti ed è facilmente riutilizzabile, anche in fase di smontaggio è completamente riciclabile. Il materiale è prodotto negli spessori di 20, 30, 40, 50, 60, 80, 100 e 120 mm (0,79; 1,18; 1,57; 1,97; 2,36; 3,15; 3,94 e 4,72 in).

Le misure dei pannelli standard sono comprese tra 0,6 x 1,2 e 0,6 x 1,4 m (23,6 x 47,2 e 23,6 x 47,2 in), ulteriori dimensioni sono disponibili su richiesta.

A seconda dello spessore i rotoli sono prodotti in lunghezze da 5 a 25 m (da 5,47 a 27,314 yds).

Il materiale è classificato B2 secondo le norme DIN 4102. Su richiesta è possibile aggiungere un prodotto ignifugo naturale. Ha una conducibilità termica di 0,039 ? (UNI EN 12939), un umidità di assorbimento di 0,128 kg/m² (UNI EN 1609) ed una resistenza alla trazione di 0,180 N/mm², una traspirabilità al vapore acqueo di 1,7 µ (UNI EN 12086) ed una rigidità dinamica di 10,7 MN/m³ (UNI EN 29052 – 1).

La densità standard varia da 20 kg/m³ per i rotoli di diverso spessore fino a 40-80 kg/m³ per il pannelli a densità maggiore.

Le applicazioni sono per isolamento termico ed acustico relativo a pareti, pavimenti e tetti in spazi ad uso residenziale e commerciale.

Partnership

Questa scheda di Infobuild è realizzata in collaborazione con Material ConneXion®, il più grande centro di documentazione e ricerca sui materiali innovativi e processi produttivi provenienti da tutto il mondo.

Fondata negli USA nel 1997 da George M. Beylerian, nel corso degli anni ha raccolto nella sua Library, oltre 3.000 materiali e processi produttivi.

La Library si arricchisce ogni mese di 30-45 nuovi materiali, selezionati da una giuria internazionale e interdisciplinare, tra i tanti inviati direttamente dalle aziende o ricercati da tecnici specializzati.

I materiali, una volta scelti, vengono inseriti nel database on-line e fisicamente sia nella sede di New York che in quelle di Milano e Colonia e diventano le novità di prodotto più interessanti dal punto di vista dell’innovazione, delle caratteristiche tecniche e delle possibilità applicative.