Ricostruzione di un capannone antisismico

Dopo l’esperienza aquilana del 2009, che ha visto Wood Beton vincere il bando del progetto C.A.S.E. ed essere protagonista della ricostruzione in Abruzzo, l’azienda bresciana si pone in primo piano anche nell’Emilia post-sisma.
Lo scorso 28 agosto Wood Beton ha infatti dato inizio alle attività di posa delle strutture del nuovo capannone antisismico della Menù srl di Medolla, dopo che il terremoto di maggio aveva gravemente danneggiato i fabbricati preesistenti.
Capannone antisismico della Menù di Medolla realizzato con sistemi in legno lamellare di Wood Beton
5mila metri quadri di copertura in legno lamellare, suddivisi in moduli preassemblati a terra, si erigeranno sulla nuova struttura produttiva e la fase di varo (sollevamento in testa ai pilastri) durerà solo 2 settimane.
Una velocità di realizzazione che era fondamentale per la ditta Menù e che Wood Beton ha potuto raggiungere grazie alla sua provata esperienza nella prefabbricazione e alla predisposizione alla continua innovazione.

Ogni elemento preassemblato è costituito dall’orditura in legno lamellare e dal pacchetto tetto isolato: l’intradosso è stato rivestito di alluminio e plastificato, consentendo in futuro una veloce e accurata pulizia della superficie.
Per dare un’idea delle dimensioni in gioco: il modulo più grande misura 14,5×24 metri e pesa 400 quintali.
La Menù, azienda di specialità agroalimentari destinate alla ristorazione con 180 dipendenti, potrà dunque riprendere la produzione nei nuovi edifici dopo soli 4 mesi dal terremoto che sembrava aver spazzato ogni speranza di ripresa.
L’intervento di ricostruzione di Wood Beton vale 5 milioni, ed è basato su un grande utilizzo del legno per alleggerire il più possibile la struttura, limitando l’adozione del calcestruzzo ai pilastri e al primo giro di pareti (fino a 3 metri di altezza).

“Non ci fidiamo più del cemento armato – dice Romolo Barbieri, direttore di produzione della Menù e ora dedito alle attività di ricostruzione, che per una fortuita coincidenza è miracolosamente scampato al crollo della facciata del magazzino – e abbiamo scelto il legno lamellare per la categoria antisismica superiore, i requisiti antincendio e per la rapidità di montaggio garantita dal fornitore”.

Quello della Menù di Medolla è un segno tangibile di come il know-how e le competenze di aziende all’avanguardia come Wood Beton possono dare un forte impulso alla ripresa in un territorio profondamente ferito.