Sistema muratura armata BMA

A cura di:

Le peculiarità della muratura armata hanno determinato il successo di questa tipologia costruttiva e l’affermazione come una delle migliori soluzione per l’edilizia residenziale, da un punto di vista di sicurezza, di semplicità ed economicità costruttiva.
La muratura armata rappresenta un’evoluzione della tradizionale muratura conservandone le peculiarità e incrementandone le prestazioni antisismiche.
E’ costituita da elementi resistenti semipieni e collegati mediante giunti continui di malta, nei quali sono inserite armature metalliche verticali ed orizzontali concentrate (coincidenti per interpiani di normale altezza, con le armature dei cordoli di piano) e armature orizzontali diffuse.
Le armature verticali della muratura armata sono previste agli angoli, agli incroci dei muri, in corrispondenza delle aperture ma anche nel corso del muro ad un limitato interasse (indicativamente 4 metri).
Le armature orizzontali sono previste ogni 60 cm (3 corsi di blocchi) in modo da assorbire sforzi localizzati di trazione o compressione.
L’armatura fa si che la muratura possa assorbire le sollecitazioni di trazione, aumentando la duttilità strutturale dell’insieme.
Per le sue proprietà di rigidezza, la muratura armata risulta essere una tipologia strutturale ideale anche per le strutture antisismiche che impiegano soluzioni di isolamento alla base.
La risposta di questa tipologia costruttiva ai recenti eventi sismici dimostra come la struttura in muratura risulti ancora oggi una soluzione in grado di coniugare resistenza, sicurezza e durabilità.
A dimostrazione di ciò il crescente interesse dimostrato sia dalle imprese di costruzione che da privati.
L’impiego della muratura armata in zona sismica era già prevista dal D.M. Del 16 gennaio 1996 e, con il D.M. del 14.01.2008 è stato riconosciuto a questa soluzione un ruolo di rilievo nella risposta al sisma.
Secondo il Decreto, infatti, con la muratura armata è possibile estendere la luce massima tra due setti portanti ai 9 m rispetto ai 7 m previsti per quella ordinaria, è possibile superare i limiti di altezza ammessi per le costruzioni in muratura ordinaria, fino a un massimo di 4 piani e, nel caso di dimensionamento semplificato, ridurre fino a 2 punti la percentuale di muratura richiesta nelle due direzioni principali del fabbricato.
La semplicità costruttiva della muratura armata, rispetto alle strutture intelaiate, la rende competitiva anche da un punto di vista economico.
Secondo valutazioni effettuate su due edifici identici per forma, uno realizzato con struttura intelaiata e tamponature in laterizio e l’altro in muratura armata, è stato individuato un risparmio dell’ordine del 20% per la muratura armata rispetto all’edificio con strutture intelaiate.
I vantaggi della muratura armata, oltre ai requisiti antisismici riguardano anche l’ambito del risparmio energetico ed il comfort acustico.
La struttura, infatti, non presenta discontinuità o disomogeneità di materiale dovute alla presenza di elementi strutturali (travi e pilastri), permettendo di avere un isolamento termico medio maggiore rispetto agli edifici con strutture a telaio. Inoltre il peso e l’uniformità del paramento murario garantiscono ottimi livelli di isolamento acustico.

Per maggiori informazioni
www.alveolater.com

www.alanmetauro.com
www.muraturaarmata.it