Pannelli decorativi in legno recuperato e riciclato

A cura di:

La collezione si compone di tre essenze: Western Redwood (sequoia, ottenuto dalle doghe di barili d’olio d’oliva), Douglas Fir (abete di Douglas, ottenuto riciclando vecchie gradinate e tribune di palestre) e Asian Teak (teak asiatico, proveniente da strutture danneggiate o in fase di decadimento nel Sud-Est asiatico).

Sia le impiallacciature in legno recuperato, sia la struttura del pannello sono certificati FSC (Forest Stewardship Council) e rifiniti con vernici dal basso contenuto in COV/VOC (composti organici volatili). L’adozione di questo materiale consente l’ottenimento di crediti LEED (Leadership in Energy and Environmental Design).

I pannelli sono disponibili nel formato 117 x 244 cm (46 x 96 in) e possono essere fissati a pareti ed altre superfici con chiodi, viti, colla oppure montati tramite un apposito sistema fornito anch’esso dall’azienda produttrice. Le applicazioni riguardano la decorazione di interni ed includono rivestimenti per pareti, ante, porte, pareti divisorie e pannellature.

Partnership

Questa scheda di Infobuild è realizzata in collaborazione con Material ConneXion®, il più grande centro di documentazione e ricerca sui materiali innovativi e processi produttivi provenienti da tutto il mondo.

Fondata negli USA nel 1997 da George M. Beylerian, nel corso degli anni ha raccolto nella sua Library, oltre 3.000 materiali e processi produttivi.

La Library si arricchisce ogni mese di 30-45 nuovi materiali, selezionati da una giuria internazionale e interdisciplinare, tra i tanti inviati direttamente dalle aziende o ricercati da tecnici specializzati.

I materiali, una volta scelti, vengono inseriti nel database on-line e fisicamente sia nella sede di New York che in quelle di Milano e Colonia e diventano le novità di prodotto più interessanti dal punto di vista dell’innovazione, delle caratteristiche tecniche e delle possibilità applicative.