Il raddoppiamento del Canale di Panama

L’ampliamento del Canale di Panama, la cui conclusione è prevista per il 2014/2015, è attualmente il più grande cantiere del mondo con le sue due enormi chiuse, elementi chiave dell’intero progetto. Le due strutture, una sul versante Atlantico e l’altra su quello Pacifico, sono lunghe rispettivamente circa 1.800 m. PERI sta supportando le imprese costruttrici sia con la progettazione che con la fornitura di ingenti quantità di sistemi di casseforme e impalcature.
Per le casseforme ad un solo paramento è stato utilizzato il nuovo sistema di ripresa SCS: la sua facile movimentazione e la sua elevata capacità di carico sono stati gli elementi di maggior attenzione da parte di PERI nello sviluppo del sistema stesso.

Il progetto
Grazie a tre conche di navigazione consecutive – ognuna da 403 m di lunghezza e 55 m di larghezza – le navi possono superare un dislivello di circa 26 m tra la costa dell’Atlantico e quella del Pacifico. Questa procedura è controllata da quattro impianti di serraggio. Elementi costruttivi distintivi – in parallelo alle conche di navigazione – sono 3 enormi bacini d’acqua per ognuna di esse.
Grazie ad essi si può riutilizzare circa il 60% dell’acqua necessaria per le singole operazioni delle chiuse.
Ad oltre 12 mesi dall’inizio dei lavori, le straordinarie dimensioni di quest’opera e la grandiosità degli elementi strutturali sono chiaramente visibili.
Si pensi che per poter rispettare la stretta pianificazione, in un cantiere in cui giornalmente vengono “lavorati” 6.300 m³ di cemento, sono necessarie oltre 4.200 persone suddivise su due turni.
Le attrezzature da cantiere comprendono ben 70 gru e 30 stazioni di pompaggio del calcestruzzo. Inoltre è cruciale la necessità di un ingente quantità di casseforme e ponteggi oltre ad un efficiente coordinamento in loco di tutto questo materiale provvisionale.
Con un team internazionale di ingegneri appartenenti alle filiali PERI di Spagna, Panama e Italia, nonché con il supporto della Casa Madre tedesca, PERI sta fornendo il consorzio di imprese di costruzione con una combinazione ideale di comprovato know-how nel settore delle casseforme, grande efficienza e capacità di fornire attrezzature altamente tecnologiche.

Il lavoro del team PERI
Il Canale di Panama rappresenta la più grande commessa in oltre 40 anni di storia di PERI: non solo una sfida da un punto di vista tecnico e di alte performance, ma un progetto esemplare soprattutto dal punto di vista del lavoro di squadra. Mentre le filiali di PERI Spagna e PERI Panama (fondata nel 2008) sono responsabili della pianificazione delle casseforme, della logistica e dell’assistenza in loco, gli ingegneri PERI da Weissenhorn forniscono ai loro colleghi supporto qualificato in molteplici attività. Inoltre, in perfetta sincronia temporale con l’inizio dei lavori di costruzione nel 2011, le attrezzature richieste sono state prodotte in pochi mesi e spedite in Centro America con più di trecento container da 12 m.

L’innovativo sistema di ripresa SCS
Elemento essenziale della soluzione proposta da PERI è il nuovo sistema SCS (Single-Sided Climbing System) che viene utilizzato per getti monofaccia nella costruzione di dighe, chiuse, torri di raffreddamento, capitelli di pilastri, tunnel e camere blindate. Le unità di ripresa SCS vengono ottimizzate in base alle specifiche esigenze; ciò rende possibile una riduzione dei punti di ancoraggio e quindi un‘alta economicità del sistema.
Il sistema modulare con mensole composte da più elementi si adatta in modo flessibile alla geometria degli elementi strutturali, e inoltre la stessa cassaforma può essere utilizzata sia per il getto di partenza a terra che per i successivi getti di ripresa verticale. In caso di getti in pendenza le passerelle di servizio possono essere inclinate di 15° e 30°, mantenendo così il loro piano di calpestio sempre in orizzontale. Il personale di cantiere può così lavorare costantemente in sicurezza.
Nei lavori di ampliamento del canale di Panama viene impiegato il sistema SCS 250 che, grazie ad un‘ampiezza della passerella di ripresa di ben 2,50 m e al carrello di traslazione che arretra di 60 cm, lascia sufficiente spazio per operare.

Il raddoppiamento del Canale di Panama
Il raddoppiamento del Canale di Panama 2

Il raddoppiamento del Canale di Panama
Il raddoppiamento del Canale di Panama 3

Il raddoppiamento del Canale di Panama
Il raddoppiamento del Canale di Panama 4

Il raddoppiamento del Canale di Panama
Il raddoppiamento del Canale di Panama 5