Piscine per divertimento e relax

Sta per arrivare la bella stagione e, per qualcuno è arrivato il momento di pensare a costruire la piscina nel proprio giardino.

piscine

Costruire una piscina significa spesso essere soggetti a norme urbanistiche che variano da comune a comune e da zona a zona.
Se la piscina deve sarà costruita in un’area non soggetta a vincoli paesaggistici, o idrogeologici, di solito si ottiene il permesso di costruzione in poco tempo con la semplice dichiarazione preventiva dei lavori da depositare in Comune da parte del tecnico abilitato, attraverso la SCIA.

Esistono in commercio tantissime proposte dedicate alle piscine di ogni genere: di media, le piscine più vendute non superano i 35 mq.

Dovete imparare a scegliere il modello che soddisfa le vostre esigenze di divertimento e relax. Basta valutare i vari marchi disponibili in commercio, per avere un’idea delle proposte in promozioni e delle offerte personalizzate in base al tipo di richiesta da proporre.

Come scegliere una piscina?

Le proposte disponibili sono tantissime, per questo motivo dovete sapere il tipo di forma che vi piace, la dimensione che si adatta all’ambiente disponibile, la scala e il tipo di liner, ovvero il rivestimento per la piscina di solito creato in diverse colorazioni. Affidatevi ad un marchio che offre sia la vendita che la costruzione personalizzata delle piscine e vi accorgerete di non poter fare a meno di un supporto e una consulenza gratuita. La piscina può diventare un prodotto per fare attività fisica in qualsiasi momento dell’anno.

Ma quanta acqua consuma una piscina?

Se la piscina viene sottoposta ad una corretta manutenzione non è necessario svuotarla ogni anno. Inoltre l’acqua piovana rappresenta un apporto naturale e gratuito: quindi il consumo d’acqua è veramente minimo.

Prima dell’acquisto, comunque, è bene richiedere un sopralluogo da personale professionale, capace di verificare se il vostro terreno ha tutte le caratteristiche per sopportare ogni tipo di struttura. Gli specialisti eseguono una attenta analisi del suolo ( che deve essere compatto e secco) per offrire un servizio dettagliato anche ai clienti più esigenti.

Differenza tra piscine interrate e fuori terra

piscina-interrata
Costruizione piscina interrata

Siete attratti dal mondo delle piscine ma non riuscite a trovare le differenze tra interrate e fuori terra? Il primo modello prevede una vasca che appoggia su una buca scavata nella terra, mentre la piscina fuori terra è un modello che non richiede scavi ma viene posizionata con un estensione che parte da terra e va verso l’alto.

Entrambe i modelli sono molto robusti e permettono di ottenere una resistenza elevata anche all’usura e al clima. Per quanto riguarda il livello economico, dovete valutare sempre prodotti di qualità( come l’acciaio per esempio) per evitare di ritrovarvi a dover spendere un sacco di soldi in riparazioni annuali. I design disponibili sono molteplici, esistono tanti modelli e forme dovete solo richiedere un supporto al personale tecnico per trovare il modello che si adatta alle vostre esigenze. Fino ad ora avere sempre pensato che le piscine fuori terra non sono belle o poco economiche? Basta valutare le proposte e i materiali per trovare la piscina adatta a tutti voi.