Nuovo villaggio Davines, quando la bellezza diventa sostenibile

A cura di:

La società leader nei prodotti dedicati alla cura dei capelli ha un nuovo quartier generale che riunisce e fonde l’idea di villaggio, di fattoria e di fabbrica. Un progetto incentrato sulla sostenibilità e sul benessere dei dipendenti.

a cura di Tommaso Tautonico

Nuovo villaggio Davines, quando la bellezza diventa sostenibile

Alle porte di Parma sorge la nuova sede Davines Haircare Company. Un progetto complesso, basato su forme rurali tradizionali e volumi innovativi realizzati con la massima trasparenza architettonica, riducendo al minimo gli elementi in muratura, garantendo che ogni postazione di lavoro abbia la vista aperta sulle aree verdi.

A curare il progetto, lo studio di architettura Matteo Thun & Partners che, grazie alla  collaborazione dell’architetto paesaggista Del Buono Gazerwitz, è riuscito a realizzare un quartier generale dove gli spazi verdi predominano.

La nuova sede è stata pensata per creare un ambiente di lavoro familiare, tutti gli uffici sono concepiti come se fossero gli elementi di un villaggio, raggruppati attorno alla grande serra centrale. Caratterizzata da uno stile architettonico moderno e leggero, realizzata in vetro e acciaio super sottile, la serra costituisce il cuore del complesso e ospita le aree di co-working, il ristorante e il bar per i dipendenti.

Davines Village a Parma
Davines Village – img @Max Zambelli

Davines headquarters, sostenibilità e benessere dei dipendenti

Racchiuso in 80 mila metri quadri, il nuovo headquarter di Davines ha puntato tutto sulla sostenibilità e sul benessere dei dipendenti. Ogni spazio di lavoro, grazie agli elementi in muratura ridotti, gode di una vista delle aree verdi.

Davines Village - img @Max Zambelli
Davines Village – img @Max Zambelli

Il complesso è costituito da 24 “casette” dalla forma semplice e lineare, disposte a gruppi da tre, che ospitano i vari uffici. La struttura delle case è realizzata in legno di rovere naturale con coperture minime di zinco e titanio. Grazie all’uso di un particolare vetro, in grado di evitare distorsioni cromatiche, la nuova sede è concepita e disegnata per ridurre al minimo l’uso di illuminazione artificiale.

Il progetto di schermatura solare ha visto l’intervento dell’italiana Resstende che ha installato per ogni nucleo 44 sistemi di schermatura a rullo verticali, per un totale di 352 tende in facciata. In particolare per le vetrate degli uffici al piano terra, ha utilizzato tende a rullo libere L1 a scomparsa in nicchia, guidate con cavi e manovra a motore. Per gli uffici al primo piano invece sono state utilizzate tende a rullo Boston CT135 movimentato a motore dal basso verso l’alto tramite l’esclusivo Traction kit che garantisce ottima stabilità  alla tenda montata in ambiente esterno. Il modello Boston 135 con cassonetto tondo è stato scelto per i sistemi di tende a facciata.

Reestende per il nuovo quartier generale Davines di Parma
Reestende per il nuovo quartier generale Davines di Parma

Come tessuto è stato utilizzato il filtrante Vuscreen Messina cod. 31808 color Antracite composto al 100% da Poliestere, che garantisce comfort termico e visivo negli spazi interni: negli uffici, quando il sole colpisce la trama del tessuto, si crea un’illuminazione naturale e accogliente che permette ai dipendenti di lavorare anche senza alcuna illuminazione artificiale.

 

davines-particolare

Energia sostenibile, riduzione dei rifiuti e ottimizzazione delle risorse naturali, sottolineano il concetto di sostenibilità dell’edificio.

Pannelli fotovoltaici, solare termico e un impianto geotermico riducono al minimo le spese di energia. Grazie anche all’implementazione del Building Energy Management Systems (Bems) i consumi energetici dell’intero edificio vengono costantemente monitorati e gestiti, rendendo minimo l’accesso alla rete elettrica. I rifiuti organici del ristorante, dopo aver subito una disidratazione e essere stati ridotti a compost, vengono riutilizzati come fertilizzanti per le aree verdi.

Il nuovo headquarters di Davines è un progetto in cui c’è un dialogo costante tra persone, natura e architettura. Sostenibilità, leggerezza, trasparenza, comunità e benessere sono i principi su cui si basa l’idea di lavoro dell’azienda. “Promuoviamo una bellezza sostenibile, incoraggiamo tutti a prendersi cura di se stessi, dell’ambiente in cui vivono, lavorano e delle cose che amano” dichiarano dall’azienda. Un concetto racchiuso perfettamente nella loro nuova sede.