Il trampolino diviene segno urbanistico

A cura di:

La nuova struttura da salto sul Monte Bergisel presso Innsbruck, nasce dal progetto di Zaha Hadid. A picco sul centro della città, il nuovo trampolino costituisce un importante segno per la struttura urbanistica, ponendosi come un landmark che non può passare inosservato, nemmeno nel suggestivo paesaggio innevato delle montagne circostanti.
La struttura, che rientra in un più ampio progetto di riqualificazione dell’area destinata ad attività sportive e agonistiche,nasce con il chiaro scopo di contenere una funzione specifica quale il salto con gli sci, ma al suo interno nasconde anche molte spazi secondari come un caffé e una terrazza panoramica.

Con una lunghezza di 90 metri e un’altezza di 40 metri l’edificio risulta essere la combinazione di una torre e di un ponte in cui l’acciaio e il cemento sono i protagonisti.La struttura curva in acciaio, realizzata da Stahlbau Pichler , si avvita intorno alla torre in cemento e invita a percorrere con lo sguardo il suo disegno, iniziando da terra per raggiungere la sommità della struttura e unirsi alla rampa di salto. La facciata di tutta la parte superiore è coperta da una lamiera di acciaio inossidabile con una finitura laminata a freddo, che Stahlbau Pichler ha progettato e realizzato per ridurre le sollecitazioni e permettere un ottimale adattamento alla complessa geometria dell’edificio e l’impressione visiva di levigatezza contribuisce a proiettare sulla scena le sue tensioni dinamiche.

Per ulteriori informazioni
www.stahlbaupichler.com