Personalizzare un’abitazione con pozzi di luce naturale

Finestre da tetto riempiono di luce gli ambienti di una nuova villla ai piedi delle Alpi Carniche e Giulie.

finestre-tetto

La struttura unifamiliare di recente costruzione è l’esempio di come l’utilizzo di serramenti da tetto possa trasformare radicalmente l’interno di un ambiente.

L’edificio costituito da una pianta regolare, si sviluppa su due piani, di cui quello superiore è interamente dedicato alla zona living con caminetto, aperto verso l’ampia cucina: pareti e orditura del tetto in legno sono totalmente bianche per esaltare la luce che arriva dall’alto.

L’elemento caratterizzante della composizione sono le quattro aperture presenti sulla copertura, che inondano di luce lo spazio principale donando una piacevole e calda atmosfera, mettendo in risalto gli arredi.

Un foro rettangolare sul pavimento, coperto da una vetrata calpestabile, porta la luce del sole fino alla zona sottostante. L’intera struttura pare organizzarsi attorno a questo vero e proprio ‘pozzo’ di luce naturale, che la attraversa in verticale creando la sensazione di trovarsi in un’area aperta.

Il progettista Paolo Gervasi racconta come la ricerca della massima luminosità negli ambienti domestici sia stata la principale richiesta da parte del committente – con la conseguenza di sfruttare le potenzialità della copertura in legno, che caratterizza il salone della villa, inserendo quattro finestre – una per ciascuna delle falde – in prossimità del colmo.
La luce zenitale enfatizza le qualità dello spazio interno, mettendolo in diretta comunicazione con il cielo.

Quali finestre sono state scelte?

Adatte per l’installazione su falde di copertura con pendenza compresa fra 15° e 90°, le finestre a bilico FAKRO FTU-V U3 in legno di pino di altissima qualità, incollato a strati e impregnato sottovuoto, protette esternamente con tre mani di rivestimento poliuretanico di colore bianco che crea una superficie duratura e perfettamente liscia, sono caratterizzate da un’estetica pulita ed accattivante, queste finestre presentano l’innovativo sistema topSafe che, oltre a rinforzare la struttura, svolge un’imprescindibile funzione anti-effrazione, a tutela della sicurezza degli abitanti.

L’anta dispone del sistema di ventilazione automatico V40P, che assicura un ricambio dell’aria fino a 49 m³/h senza la necessità di aprire la finestra. Anche il sistema di movimentazione è estremamente evoluto: FAKRO FTU-V U3 è infatti dotata del sistema domotico Z-Wave che, tramite radiocomando, permette l’apertura e la chiusura nonché la gestione degli accessori.

Oltre al sensore pioggia, che aziona la chiusura automatica del battente, le quattro finestre del salotto sono in più accessoriate con l’avvolgibile esterno elettrico ARZ Z-Wave, che svolge ulteriori funzioni: protegge dal calore eccessivo in estate, consentendo anche il totale oscuramento del vano, e limita le perdite di calore in inverno riducendo al contempo i rumori dall’esterno.

Il vetrocamera 4H-16-4T – riempito di gas nobile argon e dotato di vetro esterno temperato – e le 4 guarnizioni di tenuta incrementano le già notevoli prestazioni, tanto che  FTU-V U3 giunge a garantire una trasmittanza termica (Uw) di 1,2 W/m²K e un isolamento acustico (Rw) di 32 dB.