Arredamento salvaspazio: soluzioni intelligenti per gli interni

A cura di:

Le case di oggi sono cambiate e molto spesso capita di avere meno spazio, ma più oggetti. In realtà la soluzione è ridurre, ma allo stesso tempo rendere tutto più efficiente, multifunzionale e flessibile

Arredamento salvaspazio: soluzioni intelligenti per gli interni

Gli spazi di oggi: le case sono cambiate

Il concetto dell’abitare è tutto fuorché stabile. Nel corso dei secoli gli uomini hanno concepito la casa e i suoi spazi in modo sempre diverso, adeguandoli alle proprie necessità e alla società contemporanea. L’abitare è chiaramente condizionato dall’epoca in cui viviamo, i fenomeni che lo influenzano sono di natura sociale, culturale ed economica e le case di oggi hanno dimensioni, forme e comfort differenti rispetto a quelle di soli 15 anni fa.

Ad esempio, la stanza più grande è diventata quella del “living” che molto spesso include la cucina, un tempo più grande e separata, le camere hanno dimensioni più ridotte e si aggiungono i bagni. L’architettura ha, quindi, il compito di rispondere alle richieste della società e lo fa sia attraverso sviluppi e innovazioni tecnologiche, che strategie progettuali e compositive.

La prefabbricazione, l’innovazione dei materiali, la modularità, gli spazi multivalenti, i layout flessibili e fluidi, gli usi temporanei, sono solo alcuni degli esempi che possiamo citare.

divano letto e soluzioni salvaspazio per l’arredo
Divano letto, un’ottima soluzione salvaspazio per l’arredo

Il ruolo dell’arredo nelle nostre case

La progettazione degli spazi interni deve riuscire a far combaciare la normativa, i gusti del committente e principi di funzionalità.

L’arredo assume sempre più spesso un ruolo determinante, offrendo soluzioni intelligenti adatte a soddisfare le esigenze più variegate. Sono sempre di più gli arredi che assolvono più funzioni e che hanno la caratteristica di essere “salva spazio”. Sono quindi gli oggetti ad elevare, anche molto, il grado di flessibilità che contraddistingue molte case contemporanee. Progettisti e aziende del settore sono oggi sempre più propensi a studiare soluzioni flessibili, utili, salvaspazio e anche originali.

arredo salvaspazio

Cercare nuove soluzioni apre la porta a innovazioni, idee e sperimentazioni, talvolta forse eccessive. Alcune regole e principi dovrebbero essere sempre rispettati, per garantire alle persone che vivono gli spazi la comodità e la fruibilità che desiderano.

Gli arredi e i relativi componenti devono essere semplici e intuitivi, devono garantire gli spazi o le misure necessarie, che altrimenti potrebbero ridurre l’accesso o l’uso. Queste misure minime non sono casuali, ma si rifanno alle caratteristiche del corpo umano, considerando possibili differenze tra gli individui. Alcune di queste regole sono anche descritte da apposite normative, come accade ad esempio per le misure standard degli apparecchi igienici sanitari (norma UNI 9182:2014).

Alcune soluzioni per la cucina

Sono sempre più diffuse le soluzioni compatte per le cucine, che sfruttano al massimo lo spazio a disposizione. Mobili a parete, cassettoni e ripiani estraibili, piani cottura angolari, blocchi a scomparsa, meccanismi girevoli, sono alcune delle possibilità a cui possiamo ricorrere oggi per cucine sempre più compatte, ma sempre più accessoriate.

Cucina a scomparsa

Il trucco sta nell’accuratezza con cui si studia la composizione della cucina, che quando è ben organizzata riesce a contenere tutto il necessario senza occupare spazio eccessivo. Esistono poi intere composizioni “camaleontiche”, che quindi nascondono il loro essere cucine e diventano all’apparenza normali mobili.

Il living che si trasforma

Non si può non parlare del divano letto, che ha avuto una diffusione e un successo davvero considerevoli. È la camera in più per gli ospiti, ma è anche un divano o un contenitore. Ne esistono ormai infinite varianti, che si contraddistinguono per funzionalità, ma anche materiali e forme.

Se in soggiorno non abbiamo posto per un mobile o una libreria, è possibile sfruttare il sottoscala o utilizzare proprio un mobile d’arredo al posto di una parete per suddividere due ambienti differenti, ad esempio ingresso e zona giorno.

sottoscala attrezzato
Sottoscala attrezzato

In questa stanza trovano posto altre interessanti soluzioni, come tavoli e console che si allungano e contengono anche le sedie, panche e sedute che in realtà sono contenitori, tavoli e scrittoi a scomparsa e nicchie in cartongesso.

La camera da letto

Si è detto che oggi le camere da letto tendono ad essere sempre più piccole e per questo aumentano soluzioni che da un lato riducono l’ingombro degli armadi, dall’altro sfruttano lo spazio generalmente occupato dal letto. Ipotesi interessanti sono, ad esempio, gli armadi a muro, i letti a parete, i letti soppalcati o i letti contenitori.

letto contenitore