Stazione Porta Susa

A cura di:

Porta Susa si presenta come una stazione moderna e avveniristica, costruita con tecnologie innovative e secondo un nuovo concetto trasportistico, che prevede una totale integrazione tra la metropolitana e la ferrovia. Per l’utente è, infatti, possibile accedere dalla stazione ferroviaria alla metropolitana, e viceversa, all’interno dello stesso fabbricato, senza mai uscire al piano strada.
Il nuovo fabbricato viaggiatori si sviluppa in parallelo ai binari ferroviari per circa 400 metri, da corso Matteotti sino a Piazza XIII Dicembre.
La parte del fabbricato aperta al pubblico è la porzione che si estende per circa 120 metri, lato Corso Vittorio Emanuele.
Questa unità comprende la stazione “Porta Susa” della linea 1 della metropolitana.
Il fabbricato viaggiatori è accessibile da corso Inghilterra attraverso il sovrappasso A, in prossimità di via Cavalli, e direttamente da corso Bolzano.
La biglietteria ed i servizi alla clientela ferroviaria rimangono nel fabbricato storico in piazza XVIII Dicembre, da dove si può accedere ai binari.
Per l’acquisto dei biglietti ferroviari e della metropolitana si possono, inoltre, utilizzare le emettitrici automatiche disponibili nella nuova stazione.
La stazione della metropolitana “Porta Susa”, la 21sima della linea 1, compresa fra quelle XVIII Dicembre e Vinzaglio, si presenta come una stazione tipo, con il piano atrio, dove è presente la linea delle tornellerie e le emettitrici automatiche dei biglietti, il piano mezzanino dove è possibile scegliere la destinazione del viaggio e il piano banchina con l’accesso ai treni.
La peculiarità di questa stazione è l’ubicazione all’interno del fabbricato viaggiatori di Porta Susa, disposto su più livelli.
In alto (livello +1) sono presenti le terrazze commerciali; al piano strada (livello 0) sono situati gli accessi alla stazione; al piano inferiore (livello -1) sono presenti le passerelle e i sovrappassi di collegamento con i binari e con i corsi Inghilterra e Bolzano; al piano dei binari ferroviari (livello -3), si accede alla stazione della metropolitana con il piano atrio, il piano mezzanino (livello -4) e il piano banchina (livello-5) dove corrono i treni.
Da Corso Bolzano con l’ausilio di 3 ascensori e 5 scale mobili, l’ingresso e l’uscita dalla stazione metropolitana sono possibili direttamente dall’esterno del fabbricato di Porta Susa.

L’apertura e la chiusura della stazione metropolitana e ferroviaria di Porta Susa fanno riferimento agli orari di apertura al pubblico sia della metropolitana sia del servizio ferroviario.
L’apertura al pubblico del collegamento è consentita unicamente quando entrambe le tipologie di servizio sono contemporaneamente presenti.
Quando la metro non effettua servizio non è possibile superare la linea dei tornelli per accedere ai treni al piano banchina

Tutti gli accessi alle stazioni, sia ferroviaria che metropolitana, sono dotati di scale mobili e ascensori per garantirne la fruizione a tutte le tipologie di utenti. All’interno delle stazioni sono stati realizzati anche i percorsi tattili guidati per l’orientamento e la mobilità di non vedenti ed ipovedenti, attraverso il sistema LOGES. Come già avviene per tutte le stazioni della metropolitana, anche quella di Porta Susa è dotata di un sistema di video sorveglianza, che permette di controllare ogni spazio della stazione e garantisce il pronto intervento del personale laddove richiesto e/o necessario.

La nuova Porta Susa è la principale stazione torinese per il traffico ferroviario a livello regionale, nazionale, internazionale e per i treni ad Alta Velocità.
Porta Susa è una delle grandi realizzazioni urbanistiche che ridisegna il profilo della Spina Centrale.
La stazione è non solo un punto di riferimento per il trasporto di persone e merci su rotaia, ma anche un polo di primo piano per quanto riguarda l’accoglienza e il turismo.