Edificio Urbam

A cura di:

L’edificio sorge su un’area produttiva dismessa di circa 5.000 mq, all’incrocio fra via Osoppo e via Altamura a Milano. Il complesso si presenta, dopo la demolizione degli edifici preesistenti, come un unico organismo composto da due corpi di fabbrica contigui di altezza differenziata e da un basamento, parzialmente seminterrato, destinato a spazi comuni e a parcheggio.
Il corpo principale ”est” (corpo B) risulta arretrato e allineato su via Osoppo attraverso il basamento stesso, mentre lungo via Frassinetti forma una cortina in linea di 7 piani abitabili, oltre al piano terra, che decrescono “a gradoni” fino al secondo piano. Il corpo di fabbrica “ovest” (corpo A) è collocato su via Altamura ed è composto da un fabbricato di 5 piani abitabili oltre al piano terra e al piano sottotetto.
Rispetto al complesso produttivo dismesso sono state conservate alcune caratteristiche di impianto: il giardino esistente tra le vie Altamura e Osoppo; l’effetto cortina anche su via Osoppo, attraverso il basamento del piano terra che riprende il perimetro edificato esistente e assume la funzione percettiva di “fronte” rispetto allo spazio pubblico, mentre all’interno del lotto è caratterizzato da una copertura verde.
Il complesso è dotato di accessi carrabili (via Altamura e via Frassinetti) e percorsi pedonali completamente distinti.
Il corpo A ha accesso pedonale coperto da via Altamura, a fianco del giardino, in corrispondenza dello spazio atrio/portineria; da questo si accede al blocco scala/ascensore di collegamento con gli altri livelli, alla zona cantine (quota del seminterrato), nonché agli spazi comuni condominiali (sala riunioni e appartamento del custode).
Il corpo B ha, invece, accesso pedonale coperto da via Osoppo, in corrispondenza del “taglio” nel muro di zoccolo lungo la stessa strada. Attraverso un percorso coperto affiancato al giardino si raggiunge la zona atrio/portineria, direttamente collegata a uno dei due blocchi scala/ascensore; il blocco A può essere raggiunto mediante un percorso porticato.
Dal cortile ubicato sul retro del fabbricato si può accedere alla centrale termica del complesso.

Distribuzione interna
Il primo e secondo piano interrato sono destinati prevalentemente a parcheggio (169 box), cantine, locali tecnici, fra cui quelli per la raccolta rifiuti. Il piano terra è formato dalla piastra di base del complesso edilizio destinata principalmente ai percorsi di accesso, agli spazi comuni e alla centrale termica. A questo livello sono ubicati i 31 box, accessibili dal cortile a cielo aperto, ma con pensilina di copertura degli spazi fronte box.
Il primo piano del corpo A è suddiviso in otto unità abitative (2 monolocali e 6 bilocali), ognuno con loggia esterna di diversa superficie.

Dal secondo al quinto piano del corpo A vi sono 8 alloggi per piano (6 monolocali e 2 bilocali), ognuno con loggia esterna di diversa superficie. Il piano sottotetto è costituito da vani (altezza interna media m 2,30) collegati agli appartamenti del piano sottostante.
Il primo piano del corpo B è costituito da 6 alloggi open-space (3 per ogni blocco scala) di diversa dimensione, nei quali sono definiti solo gli spazi cucina e bagno, ognuno con giardino esclusivo. Gli alloggi di maggiore dimensione dispongono inoltre di spazi di balcone coperto sul retro del corpo di fabbrica.
Dal secondo al quinto piano del corpo B (la porzione di edificio “a gradoni” sul lato verso via Frassinetti), gli alloggi diminuiscono di uno per piano, da 6 fino a 3. Gli appartamenti di diverso taglio (da 2 a 5 locali) sono tutti dotati di ampi balconi coperti, mentre quelli di testa verso la Frassinetti hanno terrazze in corrispondenza degli arretramenti del fabbricato.
Nel sesto e settimo piano del corpo B è ubicato un unico alloggio disposto su due livelli. Al piano sesto è organizzata la zona giorno (cucina+soggiorno su due livelli) e parte dei locali della zona notte, oltre ad ampi spazi esterni di terrazzo; il piano superiore, raggiungibile sia da una scala interna all’appartamento sia dalla scala condominiale, è composto da due camere da letto con servizi e terrazzo, un piccolo soggiorno e dalla zona che si affaccia sul soggiorno sottostante.
In totale sono 66 gli alloggi, di cui 40 nel corpo A e 26 nel corpo B.

Le facciate
Il prospetti principali del fabbricato, realizzato con strutture in calcestruzzo armato, sono caratterizzati dall’intonaco rosso mattone delle facciate e dalle fasce orizzontali dei parapetti dei balconi in vetro semi-opaco, con montanti e corrimano in acciaio, interrotti da pilastri rivestiti in zinco-titanio. Il piano primo del corpo B, così come il blocco scale, la centrale termica esterna, i due ultimi piani del corpo B e le coperture (a volta per il corpo B) sono in muratura con rivestimento in lastre orizzontali di zinco-titanio. I serramenti esterni sono in legno colore naturale. I due corpi di fabbrica sono fra loro collegati da una struttura in acciaio rivestito e rete metallica. Le lastre in zinco titanio (500×0,7 mm) sono aggraffate in orizzontale tra di loro (interasse 430 mm), tramite giunti ripiegati per tutta la loro lunghezza, e appoggiate a una sottostruttura d’appoggio continua e ventilata (passaggio d’aria di almeno 2 cm) di abete grezzo, che è a sua volta ancorata alla struttura portante tramite profili a L e a T in alluminio estruso e squadre a L.
Il fissaggio è stato eseguito tramite linguette fisse e scorrevoli VM ZINC® in acciaio inossidabile, posate ogni 33 cm e aggraffate con le sporgenze del rivestimento.

Edificio Urban
Dati dimensionali
Area: mq 5.116
Superficie lorda pavimento: mq 5.112
Superficie costruita: mq 17.556

Cronologia
2005-06: progetto
2006-09: costruzione