Casa sulla spiaggia

Il lussuoso bar-ristorante sulla nota spiaggia nederlandese che non rinuncia all’eleganza nonostante la rigidità climatica a cui è esposto, è stato costruito con il legno Accoya.
L’esclusivo locale Breakers Beach House, parte del Grand Hotel Huis Ter Duinche che si affaccia, appunto sulla spiaggia di Noordwijk, nei Paesi Bassi, è situato tra le dune di questo incantevole e rinomato tratto di spiaggia, affacciato su un Mare del Nord che talvolta sa rivelarsi rigido.
L’edificio è stato progettato per integrarsi perfettamente nell’ambiente, ma ha reso necessario l’utilizzo di materiali in grado di resistere alle condizioni più estreme, senza richiedere frequenti interventi di manutenzione.
Proprio per questo motivo si è scelto di impiegare il legno Accoya nella realizzazione di finestre, porte, rivestimenti, ringhiere, montanti e fioriere.

Questa casa sulla in riva al mare è a dir poco sbalorditiva, e non sfigurerebbe in nessuna delle esclusive spiagge sparse per il mondo.
La sua veranda rivestita è perfetta per passeggiare, mentre si cammina illuminati dal tramonto che si estende per chilometri e chilometri lungo le coste del Mare del Nord.
L’area salotto predisposta all’esterno si connota invece come il luogo ideale per piacevoli cene all’aperto, in compagnia dell’esclusiva e considerevole clientela del rinomato albergo.
Scopo del progetto era la realizzazione di un bar-ristorante esteticamente piacevole, che spiccasse per la sua esclusività ma che fosse anche in grado di armonizzarsi con l’ambiente circostante, offrendo un ambiente informale con un livello gastronomico di alta qualità.
Il Grand Hotel Huis ter Duin di Noorwijk vanta una lunga ed illustre storia; originariamente aperto nel 1885, questo imponente albergo ha resistito alla prova del tempo, rimanendo uno degli ultimi di proprietà privata nei Paesi Bassi. Rinomato in tutto il mondo, è un punto d’attrazione per illustri visitatori, facoltosi ed esigenti.

Il Breakers Beach House, aperto sia agli ospiti dell’hotel che al pubblico, è stato progettato per essere in sintonia con l’ambiente circostante; è stato possibile raggiungere un simile livello di armonia grazie alla scelta di materiali naturali ed ecosostenibili. Data la sua ubicazione di fronte ad un mare freddo come quello del Nord, i prodotti adoperati dovevano garantire una stabilità dimensionale e duratura, che necessitassero di una manutenzione saltuaria.

Eline van Leeuwen, direttrice, ha dichiarato: «Abbiamo preso in considerazione altri materiali ma alla fine ci siamo decisi per il legno Accoya, grazie alla sua stabilità dimensionale e alla sua eccezionale durabilità, due caratteristiche di primaria importanza date le condizioni metereologiche a cui il Breakers è esposto. La stabilità dimensionale è una priorità anche per l’alto numero di porte adiacenti di cui disponiamo, al fine di evitare rigonfiamenti e correnti d’aria. Siamo molto contenti del risultato finale, che soddisfa pienamente sia le nostre aspettative che quelle dei nostri clienti».