Casa privata al mare a Cefalù

A cura di:

La casa di vacanza dell’architetto palermitano Sandro Giacomarra è nata dall’incontro con un luogo magico dove mare, vegetazione e paesaggio concorrano a un senso di benessere e armonia.  “Il luogo è stato l’elemento cardine del progetto,” osserva l’architetto che ha realizzato questa costruzione ex novo a metà strada tra Cefalù e il borgo di Sant’Ambrogio, sulla costa Nord della Sicilia.  Si inserisce tra gli alberi secolari di un uliveto, rimasti tutti rigorosamente intatti -“perché l’ulivo è un pianta sacra “- e offre una vista di estrema bellezza sul mare e la rocca di Cefalù.

La casa privata al mare a Cefalù di 90m2, tutta di bianco dipinta, coniuga la contemporaneità di un volume pulito con certe tradizioni tipiche dell’architettura rurale siciliana. Si scompone in due corpi, giorno e notte, collegati da una classica corte interna appoggiata al muro di contenimento in pietra essendo il terreno in forte declivio.  Anche il tetto di coppi siciliani e il vecchio forno a legna ricollegano la casa alla tradizione. Inoltre la decisione di usare per arredare oggetti di recupero riciclati piuttosto che di design standard, rafforza il legame della casa con l’anima contadina del luogo. Invece le grandi aperture vetrate sono frutto di una scelta di modernità che apre la casa al paesaggio esterno.

La scelta del progettista per la Casa privata al mare a Cefalù
L’anima del luogo scaturisce dal suo rapporto assoluto con il mare. Questa evidenza si è imposta all’architetto Sandro Giacomarra assieme alla convinzione che ogni finestra doveva offrire una vista sul mare. Spiega “Tutte le aperture rispondono a questo preciso principio. Grandi o piccole che siano, guardono tutte il mare. Anche nei bagni. La presenza del mare accompagna tutte le funzioni abitative. Per quanto riguarda le ampie vetrate scorrevoli che non sono tipiche delle case rurali tradizionali, ho dovuto fare opera di convincimento per ottenere l’accordo della Sopraintendenza per i Beni Architettonici che alla fine, le ha accettate.”
Per tutte le finestre, l’architetto ha optato per il Sistemacciaio zincato di Secco Sistemi che grazie alla snellezza dei profili, lascia fluire in casa il paesaggio esterno senza barriere. Ha scelto una vernice ad effetto corten che si sposa armoniosamente sia con i materiali della tradizione contadina come pietra e mattonelle antiche che con la purezza dei volumi contemporanei.  Una soluzione che ha permesso di abbassare il costo senza minimamente compromettere l’effetto finale. Quello di una casa senza ostentazioni che sembra l’emanazione stessa del luogo che la ospita.

Casa privata al mare a Cefalù
Casa privata al mare a Cefalù 2

Casa privata al mare a Cefalù
Casa privata al mare a Cefalù 3