Ventilazione

A cura di:

Una centrale termica ha bisogno di una superficie minima di aereazione in funzione della potenzialità delle caldaie che vi sono locate. Per le autorimesse la superficie di aereazione è essenziale in quanto stabilisce il tipo di autorimessa (aperta, chiusa) definendo così il numero di auto che in essa è possibile parcheggiare.
La ventilazione naturale o, come correntemente indicata, l’aereazione naturale di un ambiente viene realizzata attraverso un serramento sempre aperto posizionato in parete o su tetto.
Le soluzioni tecniche per ottenere le aperture in parete sono diverse: da una semplice griglia in acciaio, ad una finestra alettata tipo persiana, a dei vasistas sempre aperti.
In caso di apertura da realizzarsi sul tetto invece, le soluzioni sono più complesse.
Il serramento deve assicurare la continua ventilazione in ogni condizione atmosferica, cioè deve essere sempre aperto anche in caso di pioggia, neve o vento.
Una soluzione efficace e di facile realizzazione è costituita da un serramento realizzato in acciaio o in alluminio, composto da una serie di lamelle o alette che creano un labirinto permettendo il passaggio dell’aria e impedendo alle acque meteoriche di entrare.
Il serramento progettato per fornire la corretta ventilazione naturale, in alcuni casi, dove assicure anche l’insonorizzazione dell’ambiente.
L’UNILAB può assicurare il passaggio dell’aria e contemporaneamente assicurare l’abbattimento dei rumori prodotti, impedendone la trasmissione agli ambienti attigui.

Ventilazione Forzata
La ventilazione forzata, essenziale per il benessere ambientale, ha acquisito nel corso degli anni una gran rilevanza.
Come per la ventilazione naturale, anche per quella meccanica vi sono leggi e norme che ne stabiliscono i parametri tecnici fondamentali: la ventilazione naturale è funzione delle superfici di apertura, quella forzata è funzione delle portate d’aria di ogni singolo apparecchio.
Parallelamente alla ventilazione naturale anche per la ventilazione forzata le portate d’aria da assicurare ad un determinato ambiente sono funzione del numero delle persone presenti e dell’attività che vi si svolgono.
La ventilazione forzata o, come correntemente indicata, ventilazione meccanica è realizzabile con diverse apparecchiature e impianti.
La scelta deve essere preceduta da una accurata analisi delle esigenze ambientali, dai vari vincoli della struttura dell’edificio e in rispetto delle norme di legge, affinché la soluzione tecnica sia idonea e realizzabile in tempi e costi corretti.

La Bovema Italia S.r.l. analizza degli ambienti tipo e le soluzioni adottate per eseguire una adeguata ventilazione, naturale o forzata e di emergenza, cioè apparecchiature che assicurino l’evacuazione dei fumi e del calore in caso di incendio.
Gli ambienti saranno divisi in base al tipo di impianto installato: Ventilazione naturale, Ventilazione forzata, Evacuazione Fumi e Calore, con apparecchiature che possono soddisfare contemporaneamente più esigenze.
La gamma dei prodotti Bovema è molto ampia e l’ufficio tecnico è a disposizione per la ricerca di soluzioni in base alle specifiche esigenze.

Per ulteriori informazioni
www.bovema.it




Articolo realizzato in collaborazione con ...