Nuova Concessionaria BMW MINI Elauto

A cura di:

La nuova sede della concessionaria BMW e MINI della Elauto s.r.l. collocata nella zona industriale del Comune di Isola delle Femmine tra mare, montagna e agrumeti, è la vetrina ideale per l’immagine prestigiosa e tecnologica dei marchi rappresentati. Si sviluppa su un’area totale di 30.000 mq di cui 12. 000 mq di superficie coperta, composta da tre capannoni industriali che costituiscono il nuovo polo tecnico-commerciale circondato da un ampio giardino.
Il progetto ha incluso il recupero e l’ampliamento di un capannone industriale già esistente con aggiunta di un corpo in testa e in coda realizzati con struttura in cemento armato prefabbricato delimitata da panelli prefabbricati di cemento, e la costruzione di altri due nuovi fabbricati. Tre ambienti ben distinti per favorire una massima funzionalità interna.
Le facciate continue dei corpi in acciaio delle aree destinate a showroom e uffici, si compongono di una sottostruttura metallica a sostegno delle grandi vetrate il cui modulo nel primo ordine di sviluppo verticale, è al limiti del taglio possibile della lastra di vetro unica.

La scelta del progettista
Funzionalità unita al valore architettonico hanno dettato la scelta delle soluzioni tecnologiche d’avanguardia e dei materiali adottati. Il progettista ha cercato di alleggerire l’imponente geometria dei corpi di fabbrica con la leggerezza dei contorni prospettici.
“In effetti -spiega il progettista arch. Filippo Quattrocchi- soluzioni che coinvolgono materiali come l’acciaio e il vetro sono chiamate per caratterizzare l’immagine ‘leggera’ di una struttura piuttosto ingombrante”. La predominanza del vetro non solo alleggerisce l’aspetto della costruzione ma favorisce anche la continuità tra l’interno e l’esterno che offre lo spettacolo di una rigogliosa vegetazione mediterranea.
“Le ampie vetrate -sottolinea il progettista- supportate da elementi in acciaio adeguatamente dimensionati e incorniciate dai profili in acciaio della Secco Sistemi sono capaci di favorire la esilità dell’immagine senza trascurare la robustezza della materia e diventano elemento determinante nell’identificazione dell’intervento”.

Secco Sistemi in questo intervento
Per realizzare le ampie vetrate contrassegnate da dimensioni al limite della fattibilità tecnica, il progettista è ricorso ai profili della facciata continua a montanti e traversi Termica UP in acciaio inox AISI 316 L e, per le aperture dei serramenti, ai profili del Sistemacciaio in acciaio AISI 304 Scotch Brite.