Report sperimentale su pareti realizzate con blocchi in legno cemento

La ricerca sperimentale in oggetto, relativa allo studio di pareti in calcestruzzo gettate entro blocco cassero in legno mineralizzato, è stata svolta nell’ambito di una collaborazione tra l’Università degli studi di Padova e Legnobloc S.r.l. che ha fornito i provini da testare. La soluzione costruttiva indagata, comunemente conosciuta come sistema costruttivo legno cemento, si compone di blocchi in legno cemento realizzati con un procedimento di mineralizzazione delle fibre di legno di solo cippato di abete proveniente dalle segherie, amalgamate con cemento Portland. I blocchi vengono posati a secco con l’inserimento di ferri di armatura e riempiti con calcestruzzo ottenendo delle pareti antisismiche e resistenti alle esplosioni.

Tale soluzione costruttiva è pensata per l’edilizia residenziale, l’edilizia commerciale e la bioedilizia per la costruzione di fabbricati ecologici ed ecosostenibili (edifici residenziali, barriere acustiche stradali e ferroviarie, ecc).

Il programma sperimentale è stato definito in accordo con le “Linee guida per sistemi costruttivi a pannelli portanti basati sull’impiego di blocchi cassero e calcestruzzo debolmente armato gettato in opera” approvate dalla Prima Sezione del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici con parere n. 117 del 10.02.2011 (LL.G. 2011). In tale contesto, il report sperimentale soddisfa quanto richiesto dalle suddette linee guida al punto 8 – “Documentazione tecnica in termini di certificazione delle prove” e “relazione interpretativa”.

Inoltre, la “relazione interpretativa” con conseguente verifica del setto è stata svolta seguendo le nuove Norme Tecniche sulle Costruzioni D.M. 17.01.2018 (NTC 2018).

Compila la form per avere maggiori informazioni

RICHIEDI INFORMAZIONI A

LEGNOBLOC

sui blocchi cassero legno e cemento

Già registrato? Login