Modulo richiesta informazioni

Compila i seguenti campi per richiedere maggiori informazionisulla doccia “OpenSpace” di Duravit

Professione

Note aggiuntive

l'informativa sulla privacy

Una doccia “richiudibile”

Il nuovo box doccia amplia lo spazio nel bagno

Dopo aver creato con successo la vasca da bagno in cui è possibile galleggiare, i designer del gruppo viennese EOOS affrontano per la prima volta per Duravit il tema doccia. Alla ricerca di un effetto di alleggerimento del bagno hanno creato “OpenSpace”, un box doccia che dopo l’uso può essere richiuso e trasformarsi in un rivestimento a parete dietro cui rimangono nascosti ed in ordine rubinetteria, doccette, doccia schiuma e shampoo. Questa nuova forma di box doccia non solo apre visivamente l’ambiente, ma amplia lo spazio di movimento nel bagno, un vantaggio in particolare per i bagni piccoli.

Il comfort di profili dotati di meccanismo di sollevamento e abbassamento

I profili a parete del box doccia “OpenSpace” creano una cornice cromata lucida in cui sono inserite due grandi ante in vetro. Basta un gesto per aprirle e trasformarle in un box doccia e poi richiuderle a parete dopo l’uso. Scegliendo la parete a specchio sul lato della rubinetteria al posto della parete in vetro trasparente, si sottolinea ancor di più l’effetto ottico di OpenSpace e la stanza da bagno appare molto più grande. Dal punto di vista tecnico la particolarità è data dal meccanismo di sollevamento e abbassamento di cui è dotato il profilo dell’anta. Quando vengono aperte, le ante vengono mantenute automaticamente nella posizione doccia a 90° e si abbassano, così da garantire un’ottima tenuta degli spruzzi. Per facilitarne la pulizia è però possibile aprire maggiormente le ante, che a 180° si abbassano di nuovo automaticamente. Il profilo a U garantisce una maggiore stabilità e al tempo stesso permette una compensazione a parete di 18 mm, un grande vantaggio quando le pareti non sono a piombo, problematica frequente ad esempio nei vecchi edifici. Questa nuova forma di box doccia quindi non solo apre visivamente l’ambiente e amplia lo spazio di movimento nel bagno, ma offre anche importanti vantaggi nell’installazione!

Possibilità di abbinamento a vasche e piatti doccia

OpenSpace può essere abbinato non solo ad un pavimento piastrellato che funga da piatto doccia ma, per chi preferisce fare la doccia su un pavimento lineare e senza fughe, anche ai piatti doccia filo pavimento “DuraPlan”. Questi piatti in acrilico sanitario sono stati ideati in collaborazione con l’architetto tedesco Prof. Frank Huster e vengono installati a filo pavimento. Permettono così non solo un passaggio continuo alla superficie piastrellata, ma si inseriscono anche in maniera esteticamente gradevole nella linearità delle piastrelle. Tutti i piatti doccia sono inoltre disponibili anche con rivestimento antiscivolo “Antislip” per garantire una maggiore sicurezza (secondo lo standard tedesco DIN51097). Chi ha poco spazio nel bagno ma vuole comunque realizzare un proprio ambiente benessere, trova la soluzione perfetta nell’unione di OpenSpace con la nuova vasca “Nahho”, che occupano una superficie di soli 210×100 cm. Dopo la doccia basta richiudere la parete doccia posizionata sul bordo vasca e appoggiarla semplicemente alla parete come un rivestimento. Rubinetteria, shampoo e doccia schiuma rimangono nascosti. L’atmosfera nella stanza risulta così distesa e offre lo sfondo perfetto per una nuova forma di cultura del bagno: galleggiare nella vasca. Stare sdraiati immersi nell’acqua, godere dell’assenza di gravità e rilassarsi completamente; niente ostacola il relax. Inoltre, dotando la vasca degli optional Altoparlanti e Luce indiretta, il divertimento aumenta ancor di più. Un’esperienza di benessere allo stato puro!

 

www.duravit.it