La finanziaria 2008 – legge 144/2007, articolo 1, comma 288 – ha disposto che dal 2009 il rilascio del permesso di costruire sia subordinato, oltre che alla certificazione energetica dell’edificio, anche alle caratteristiche strutturali dell’immobile finalizzate al risparmio idrico e al reimpiego delle acque meteoriche.

Già alcune regioni hanno legiferato in modo ancor più preciso, es. Lombardia, Toscana, Marche, Lazio, Puglia, Umbria, mentre le altre sono in fase di emanazione.

In quest’ambito, REDI presenta quattro impianti per il recupero e riutilizzo delle acque piovane provenienti da tetti e coperture.

USO IRRIGUO

IRRIGA è un impianto base per il recupero e riutilizzo delle acque piovane per uso irriguo.

APPLICAZIONI

COMPONENTI


IRRIGA PLUS è un impianto automatico per il recupero e riutilizzo delle acque piovane per uso irriguo.

APPLICAZIONI

COMPONENTI


PER USO IRRIGUO E DOMESTICO

RIUSA è un impianto automatico per recupero e riutilizzo acque piovane per uso irriguo e domestico (solo wc).

APPLICAZIONI

COMPONENTI


RIUSA PLUS è un impianto automatico per il recupero e riutilizzo delle acque piovane per uso irriguo e domestico (WC e lavatrice).

APPLICAZIONI

COMPONENTI


RICHIEDI INFORMAZIONI A

REDI

sugli Impianti per il riutilizzo delle acque di REDI ISEA

Già registrato? Login